CINOFILIA d’altri tempi : anni ’50 = Graziano BARBERINI

Quattro immagini immagini d’epoca ,le prime tre pubblicate nel lontano 1953,la quarta addirittura nel 1949, quando il maremmano e l’abruzzese erando ancora razze distinte o meglio, per dirla con il Solaro,”Tipi diversi del Cane da Pastore Italiano”.

BARONE (abruzzese,nato nel 1951, allevato da Nicola Ingemma di Barisciano, proprietario Giovanni Pischedda)

ROLL (maremmano, nato nel 1948, allevatrice e proprietaria Clementina Bazzini Piella)

ASSO (abruzzese, nato nel 1953, allevatore Giovanni Pischedda, proprietario Paolo Gabrielli)

BEAUTY (maremmana, foto pubblicata nel 1949, proprietario Belli Aristide – Milano)

 

*******************************************

E leggete cosa scriveva nel lontano 1949 Fiorenzo FIORONE nel suo bel volume TUTTI I CANI

Per concludere nel 1948 il LOI registrò in totale 8.258 iscrizioni ed il LIR meno di 2.000, ovviamente riferite a tutte le razze . I pastori tedeschi erano già 2.033, i boxer 1.025, i setter 1.445 e i pointer 1.373. Da allora, certamente, la cinofilia ne ha fatta di strada, nel bene e nel male. Ma quando vedo le posture naturali, senza ridicoli stiracchiamenti da ring, e le espressioni fiere di questi nobili cani da pecora “antichi”, ancora divisi nelle due varietà maremmana ed abruzzese, mi interrogo sulle percentuali di bene e di male intercorse negli ultimi settanta anni.

Graziano BARBERINI